Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

APPROVAZIONE REGOLAMENTO PER L'ORGANIZZAZIONE E LA DISCIPLINA DELLE ATTIVITA' DI "BED & BREAKFAST".

Scheda di dettaglio

Descrizione

IL CONSIGLIO COMUNALE

- Vista la legge regionale del 24 luglio 2001 n. 17 che istituisce il servizio turistico denominato “BED & BREAKFAST”;
- Che l’art. 4 comma 3 della Legge suddetta prevede che il Comune deve istituisce un Albo dove iscrive tutti coloro che fanno denuncia di inizio di attività di “BED & BREAKFAST”, riservandosi di eseguire sopralluogo ai fini dell’accertamento dei requisiti richiesti;
- Che l’Amministrazione comunale intende promuovere ed incentivare lo sviluppo del servizio turistico di “BED & BREAKFAST”, in modo da coordinare e sviluppare un’immagine omogenea del territorio, rappresentando e collegando i settori tipologici d’offerta a carattere turistico, dando prevalenza e maggiore carattere all’ospitalità familiare, creando alternative e opportunità di crescita sui sistemi organizzati dell’ospitalità con l’intento di debalneizzare e riqualificare il servizio turistico dell’entroterra;
- Tenuto conto che occorre approvare un regolamento che disciplini le attività e organizzi il servizio di “BED & BREAKFAST”.
- Visto il parere favorevole espresso dal Responsabile del Settore Sviluppo Economico in ordine alla legittimità e alla regolarità tecnica ai sensi dell’art. 49 del D. Lgs. 267/2000;
- Dato atto che si prescinde dal parere di regolarità contabile in quanto con il presente provvedimento non sono assunti impegni di spesa ai sensi e per gli effetti del D.Lgs. 267/2000;

IL CONSIGLIO COMUNALE

Ad unanimità di voti favorevolmente espressi per alzata di mano

DELIBERA

1. Di approvare, la disciplina delle attività di “BED & BREAKFAST”, il regolamento per l’organizzazione e la relativa modulistica, allegati alla presente delibera e facenti parte integrante del presente provvedimento, al quale è attribuito valore di norma regolamentare e di organizzazione del servizio, demandando al Responsabile del Settore Sviluppo Economico l’adozione di ogni altro provvedimento inerente e conseguente il disposto della presente deliberazione.









Allegato 1

"Organizzazione dell'attività ricettiva di Bed & Breakfast "
“L.R. 24 luglio 2001, n° 17”
Art. 1
(Finalità della legge)

1. La legge Regionale 24 luglio 2001, n° 17, in conformità ai principi di cui alla legge 17 maggio 1983, n. 217 e a integrazione di quanto disposto dalla legge regionale 11 febbraio 1999, n. 11, istituisce il servizio turistico denominato "Bed & Breakfast" e ne disciplina l'attività.

Art. 2
(Definizione dell'attività di Bed e Breakfast)

1. Costituisce attività ricettiva di Bed & Breakfast l'offerta del servizio di alloggio e prima colazione da chi, nella casa in cui abita, destina non più di sei camere con un massimo di dieci posti letto, con carattere saltuario o per periodi stagionali ricorrenti.

Art. 3
(Esercizio dell'attività di Bed & Breakfast)

1. Il servizio deve essere assicurato avvalendosi della normale organizzazione familiare, fornendo, esclusivamente a chi è alloggiato, cibi e bevande per la prima colazione.
2. Il servizio deve comprendere:
a) la pulizia quotidiana della camera e dei bagni;
b) la fornitura di biancheria pulita, ivi compresa quella del bagno, a ogni cambio di cliente e anche a richiesta;
c) l'erogazione all'interno del vano abitativo di energia elettrica, acqua calda e fredda e riscaldamento.
3. L'esercizio dell'attività di Bed & Breakfast non costituisce modifica di destinazione d'uso dell'immobile e comporta, per i proprietari o i possessori dell'unità abitativa, l'obbligo di dimora nella medesima per i periodi in cui l'attività è esercitata o di residenza nel Comune in cui è svolta l'attività purché l'unità abitativa sia ubicata a non più di cinquanta metri di distanza dall'abitazione in cui si dimora.
4. L'unità abitativa adibita ad attività ricettiva deve possedere i requisiti igienico sanitari e di messa a norma degli impianti (legge 5 marzo 1990, n. 46) previsti per l'uso abitativo dal Regolamento edilizio comunale. Qualora l'attività si svolga in più di una camera, devono comunque essere garantiti non meno di due servizi igienici completi per unità abitativa.






Art. 4
(Adempimenti amministrativi)

1. L'attività ricettiva di Bed & Breakfast non necessita di iscrizione alla Sezione speciale del Registro degli esercenti il commercio prescritta dall'articolo 5 della L. 217/1983, né necessita dell'autorizzazione prescritta dagli articoli 58 e seguenti della L.R. 11/1999.
2. Coloro i quali intendono avviare un'attività ricettiva di Bed & Breakfast devono presentare denuncia di inizio attività, ai sensi dell'articolo 19 della legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modificazioni, al Comune territorialmente competente. La denuncia di inizio attività deve essere resa sotto forma di dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà di cui all'articolo 4 della legge 4 gennaio 1968, n. 15 e agli articoli 2 e 3 del D.P.R. 20 ottobre 1998, n. 403, e deve contenere:
a) generalità del richiedente;
b) ubicazione dell'unità abitativa destinata all'attività;
c) numero delle camere, dei posti letto e dei servizi igienici;
d) periodi di esercizio dell'attività;
e) prezzi minimi e massimi;
f) attestazione del possesso dei requisiti di cui all'articolo 3, comma 4.
3. Il Comune istituisce un Albo dove iscrive tutti coloro che fanno denuncia di inizio di attività di Bed & Breakfast, riservandosi di eseguire eventuale sopralluogo ai fini dell'accertamento dei requisiti richiesti.
4. Entro il 1° ottobre di ogni anno, chi esercita l'attività ricettiva di Bed & Breakfast deve comunicare al Comune i prezzi minimi e massimi e il periodo di apertura dell'attività con validità dal 1° gennaio successivo. Sussiste, inoltre, l'obbligo di comunicare mensilmente, su apposito modulo ISTAT, agli enti competenti il movimento degli ospiti ai fini della rilevazione statistica.
5. Il Comune, sulla base delle dichiarazioni annuali e delle denunce di inizio attività, aggiorna l'Albo degli esercenti l'attività ricettiva di Bed & Breakfast che, comprensivo dei prezzi praticati, entro il 31 ottobre di ogni anno viene comunicato alla Regione, alla Provincia, e all'Azienda per la promozione turistica competente ai fini dell'attività di informazione turistica. Copia di tale comunicazione deve essere esposta all'interno della struttura ricettiva.

Art. 5
(Marchio identificativo dell'attività ricettiva di Bed & Breakfast)

1. La Giunta comunale, con propria deliberazione, potrà approvare un apposito marchio identificativo dei "Bed & Breakfast" della Città di Melissano, che potrà essere affiancato all’eventuale marchio che la Giunta regionale approverà con proprio atto per l’intero territorio pugliese.
2. Il marchio sarà messo a disposizione degli operatori comunali e a spese degli interessati il marchio potrà essere affisso all'esterno delle unità abitative adibite all'esercizio dell'attività.



Art. 6
(Sanzioni)

1. La promozione dell'attività ricettiva di Bed & Breakfast, in mancanza dell'iscrizione all'Albo, comporta una sanzione, elevata dai Comuni, da € 516,46 ad € 2.582,28.
2. Qualora per la promozione irregolare si esponga il marchio di cui all'articolo 5, la sanzione è raddoppiata.
3. Lo svolgimento dell'attività in locali diversi da quelli comunicati ovvero in misura maggiore a quanto consentito comporta la sanzione, elevata dai Comuni, da € 103,29 a € 516,46 e restano applicabili le eventuali sanzioni comminate in violazione di altre leggi regionali o statali. In caso di recidiva l'operatore è cancellato per un anno dall'Albo di cui all'articolo 4, comma 3.
4. La mancata esposizione, in ciascuna delle camere adibite al servizio, del cartello indicante il costo dell'ospitalità comporta la sanzione, elevata dai Comuni, da € 258,23 ad € 1.032,91.
5. Il titolare che pratica prezzi difformi da quelli comunicati al Comune e indicati in ogni stanza adibita al servizio è soggetto alla sanzione minima, elevata dai Comuni, di € 516,46 e massima di € 1549,37.
6. Le sanzioni di cui al presente articolo possono essere elevate anche secondo quanto stabilito dagli articoli 68 e 69 della L.R. 11/1999.































Allegato 2

DICHIARAZIONE INIZIO ATTIVITA' DI BED & BREAKFAST

Al Comune di MELISSANO
SETTORE SVILUPPO ECONOMICO
Sportello Unico per le Attività Produttive

Legge Regionale 17/2001 – Art. 19 Legge 241/90

Il/La sottoscritto/a



Cognome ____________________________________ Nome ____________________________________
C.F. |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
data di nascita _______/_____/______ cittadinanza _____________ sesso: |__| M. |__| F.
Luogo di nascita: Stato _________ Provincia _________ Comune _________________________________
Residenza: Provincia _________ Comune ____________________________________________________ Via, P.zza, ecc. ____________________________________ n. ________ CAP ___________
Tel. _________________________________ Cell. _____________________________________________
(in caso di cittadino extracomunitario): titolare di permesso di soggiorno n. ________________________ rilasciato da ___________________________ il ________________ con validità fino al ________________


ai sensi e per gli effetti della legge regionale 17/2001 ed in relazione all’art. 19 della legge 241/90,


DICHIARA


che decorsi non meno di 30 giorni dalla data di presentazione della corrente dichiarazione e dopo la prescritta comunicazione di cui al comma 2, dell’art. 19 della legge 241/90,

DARA’ INIZIO ALL’ATTIVITÀ DI BED & BREAKFAST


Pertanto, perfettamente conscio delle responsabilità conseguenti alle dichiarazioni mendaci o alle false attestazioni e dei loro effetti fra cui – oltre quelli eventuali di natura penale – l’adozione di sanzioni amministrative, ivi compreso - nel caso di verifica della insussistenza dei presupposti e dei requisiti di legge richiesti o della non veridicità di quanto di seguito dichiarato - il divieto di prosecuzione dell'attività nonché l'impossibilità della sua conformazione alla normativa vigente -art. 75 e 76 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, sotto la personale responsabilità

DICHIARA ALTRESI’


- che l’attività avrà la seguente denominazione _______________________________________________
- che verrà svolta avvalendosi della normale organizzazione familiare, fornendo, esclusivamente a chi è alloggiato, cibi e bevande per la prima colazione.
- che il servizio comprende:
1- la pulizia quotidiana della camera e dei bagni;
2- la fornitura di biancheria pulita, ivi compresa quella del bagno, a ogni cambio di cliente e anche a richiesta;
3- l’erogazione all’interno del vano abitativo di energia elettrica, acqua calda e fredda e riscaldamento.

- che per i periodi in cui l’attività è esercitata
|__| dimorerà |__| risiederà nella stessa unità abitativa |__| dimorerà |__|risiederà nell’unità abitativa ubicata in via _______________________________________________________ n. ________ che dista non più di cinquanta metri dall’abitazione in cui si svolge l’attività di bed e breakfast;
- che l’unità abitativa destinata al servizio di bed & breakfast è ubicata in questo Comune in via
_______________________________________________________________________ n. _____________
- di averne la disponibilità a titolo di _________________________________________________________
- che possiede i requisiti igienico sanitari e di messa a norma degli impianti (legge 5 marzo 1990, n. 46) previsti per l’uso abitativo dal Regolamento edilizio comunale e per la stessa è stata rilasciata certificazione di abitabilità in data |__|__| |__|__| |__|__|__|__| a nome di _______________________________________
- che la capacità ricettiva è di nr. _________ posti letto (non più dieci) distribuiti in n. _______ camere (non più di sei) così distinte:
nr. |__|__| camere singole |__| con annessi servizi igienici |__| con servizi igienici in comune
nr. |__|__| camere doppie |__| con annessi servizi igienici |__| con servizi igienici in comune
nr. |__|__| camere triple |__| con annessi servizi igienici |__| con servizi igienici in comune
nr. |__|__| servizi igienici

- che per il corrente anno l’attività sarà svolta durante il/i seguente/i periodo/i:
dal |__|__| |__|__| |__|__|__|__| al |__|__| |__|__| |__|__|__|__|
dal |__|__| |__|__| |__|__|__|__| al |__|__| |__|__| |__|__|__|__|
dal |__|__| |__|__| |__|__|__|__| al |__|__| |__|__| |__|__|__|__|
dal |__|__| |__|__| |__|__|__|__| al |__|__| |__|__| |__|__|__|__|

- che i prezzi praticati saranno da un minimo di € |__|__|__|,|__||__| ad un massimo di € |__|__|__|,|__||__|
-
DICHIARA INOLTRE di essere a conoscenza dell’obbligo

- dell’esposizione, in ciascuna delle camere adibite al servizio, del cartello indicante il costo dell’ospitalità;
- di comunicare all'autorità di pubblica sicurezza le generalità delle persone alloggiate, ai sensi dall'art. 109 del T.U.L.P.S.
Firma ____________________________________________________________





















AUTOCERTIFICAZIONE
IL SOTTOSCRITTO
Cognome ____________________________________ Nome ____________________________________
C.F. |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
data di nascita _______/_____/______ cittadinanza _____________ sesso: |__| M. |__| F.
Luogo di nascita: Stato _________ Provincia _________ Comune _________________________________
Residenza: Provincia _________ Comune ____________________________________________________
Via, P.zza, ecc. ____________________________________ n. ________ CAP ___________
DICHIARA
|__| Che non sussistono nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 10
della legge 31.5.1965 n. 575 (antimafia) e di non essere a conoscenza dell'esistenza di cause nei propri conviventi di seguito elencati:
1 __________________________________ nato/a a ___________________________ il ______________
2 __________________________________ nato/a a ___________________________ il ______________
3 __________________________________ nato/a a ___________________________ il ______________
4 __________________________________ nato/a a ___________________________ il ______________
|__| di non aver riportato condanne penali né di essere in stato di fallimento né in altra situazione che impedisca ai sensi della normativa vigente l'esercizio dell'attività - artt. 11 e 92 del T.U.L.P.S.-
|__| di essere a conoscenza che entro il 1° ottobre di ogni anno deve comunicare all’ufficio competente i prezzi minimi e massimi che verranno praticati nonché il periodo di apertura dell’attività con validità dal 1° gennaio dell’anno successivo.
Firma _____________________________________________________________

ALLEGATI
Ai fini di quanto sopra, allega:
|__| Copia di valido documento di riconoscimento (obbligatorio)
|__| (solo per i cittadini extracomunitari) permesso di soggiorno n° _______________________, rilasciato da _____________________________ il _____________________ con validità fino al ___________________

data ________________________
Firma _________________________________________________________
(l'autentica della firma non è richiesta se si allega copia di valido documento di riconoscimento)

Dichiara altresì di essere informato, ai sensi e per gli effetti d. lgs. 196/2003, che i dati personali raccolti saranno trattati esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.
Firma
___________________________________________________
(l'autentica della firma non è richiesta se si allega copia di valido documento di riconoscimento)
Avvertenze:

La presente comunicazione va presentata in duplice copia di cui una, col timbro datario del Comune, restituita all'interessato per l'esibizione agli organi di controllo
La presente dichiarazione, priva della sottoscrizione, della fotocopia del documento d'identità ovvero carente di altri elementi essenziali ai fini del dell'individuazione dell'attività da svolgere è inidonea a produrre gli effetti abilitativi all'esercizio dell'attività.
L’attività può essere intrapresa dopo decorsi almeno 30 giorni dalla data di presentazione di questa Dia e dopo la comunicazione di cui all’art. 19, comma 2, della legge 241/90.




COMUNICAZIONE INIZIO ATTIVITA'
(art. 19, comma 2, legge 241/90)

Al Comune di MELISSANO
SETTORE SVILUPPO ECONOMICO
Sportello Unico per le Attività Produttive

Il/La sottoscritto/a

Cognome ____________________________________ Nome ____________________________________
C.F. |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
data di nascita |__|__| |__|__| |__|__|__|__| cittadinanza _____________ sesso: |__| M. |__| F. Luogo di nascita: Stato _________ Provincia _________ Comune _________________________________
Residenza: Provincia _________ Comune ____________________________________________________
Via, P.zza, ecc. ____________________________________ n. ________ CAP ___________ (in caso di cittadino extracomunitario): titolare di permesso di soggiorno n. ________________________ rilasciato da ___________________________ il ________________ con validità fino al _______________ In qualità di :
|__| Titolare dell'omonima impresa individuale
PARTITA IVA (se già iscritto) |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
n. di iscrizione al Registro Imprese (se già iscritto) ________________ CCIAA di _________________ |__| Legale rappresentante della ditta/società:
C.F. |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
PARTITA IVA (se diversa dal codice fiscale) |__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|__|
denominazione o ragione sociale _______________________________________________________
con sede nel Comune di ______________________________________ Provincia di _____________
via/piazza _________________________________________ n. ________ CAP _________________
n. di iscrizione al Registro Imprese __________________ CCIAA di ____________________________

PREMESSO

Che in data |__|__| |__|__| |__|__|__|__| ha presentato a questo Comune dichiarazione di inizio di attività per (specificare) ___________________________________________________________________________
Che alla data attuale sono decorsi i 30 giorni previsti dall’art. 19, comma 2, della legge 241/90, per dare inizio all’attività;
COMUNICA

Che a far data dal |__|__| |__|__| |__|__|__|__|, inizia l’attività dichiarata.

Firma ____________________________________________
(l'autentica della firma non è richiesta se si allega copia di valido documento di riconoscimento)


Dichiara altresì di essere informato, ai sensi e per gli effetti d. lgs. 196/2003, che i dati personali raccolti saranno trattati esclusivamente nell’ambito del procedimento per il quale la presente dichiarazione viene resa.
Firma ___________________________________________________
(l'autentica della firma non è richiesta se si allega copia di valido documento di riconoscimento)

Avvertenze

La presente comunicazione va prodotta, dopo decorsi almeno 30 giorni dalla data di presentazione della DIA, in duplice copia di cui una, col timbro datario del Comune, va restituita all'interessato.


  • Data di ultima modifica: 04.11.13
  • Data di inserimento: 06.10.09

Documenti e link

Torna a inizio pagina