Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Piattaforma Logistica Intermodale di Melissano - Lettera aperta alle Istituzioni

Dettagli della notizia


CITTA’ DI MELISSANO
PROVINCIA DI LECCE

Prot.8475 Lì, 3 ottobre 2012

Al Presidente della Giunta Regionale
On. Nicki VENDOLA
Lungomare Nazario Sauro, 33 - 70121 Bari

All’Assessore Regionale
Infrastrutture strategiche e mobilità - Infrastrutture strategiche, Sistema Integrato dei Trasporti, Programmazione Vie di comunicazione
Guglielmo MINERVINI
Via De Ruggiero n. 58 - Bari

Al Vice presidente
Con delega allo
Sviluppo economico - Ricerca e competitività, Attività economiche e consumatori, Industria, Energia, Reti e Infrastrutture materiali per lo sviluppo, Attività estrattive, Cooperazione
Loredana CAPONE
Lungomare Nazario Sauro, 33 - 70121 Bari

Alla Direzione Regionale della Ferrovie Sud-Est
Via G. Amendola 106/D
70126 Bari

Al Presidente
della Provincia di Lecce
Dott. Antonio GABELLONE

Al Presidente di Area Vasta Sud Salento
Dott. Antonio FITTO
Sindaco del Comune di Maglie
73024 Maglie


Al Sindaco di Casarano
Comune Capofila di Area Vasta Sud Salento
Dott. Gianni STEFANO
73042 Casarano

Al Presidente
della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura
Alfredo PRETE
v.le Gallipoli, 39
Lecce

Al Presidente di Confindustria
Piernicola LEONE DE CASTRIS
Via Vito Fornari, 12
Lecce

p.c. Al Prefetto della Provincia di Lecce
Dott. ssa Giuliana PERROTTA

Lettera Aperta

L’auspicio coltivato in questi mesi trascorsi era quello che le Istituzioni preposte raccogliessero l’invito, più volte manifestato come Amministrazione Comunale, di riprendere in modo deciso e risoluto la discussione e, soprattutto, il completamento dei lavori della ‘Piattaforma Logistica Intermodale di Melissano’.
In assenza di pronunciamenti significativi e concreti, ben venga quindi, l’intervento dell’autorità investigativa che ha richiamato all’attenzione delle Istituzioni la gravità di una situazione che potrebbe configurarsi come elemento di spreco di risorse pubbliche, di inefficienza ed inadeguatezza delle Istituzioni e dei loro rappresentanti, con grave ricaduta negativa sul territorio del basso Salento.
L’opera di cui trattasi, già finanziata con il primo stralcio di € 2.800.000,00 nell’ambito del PIT 9, è di grande utilità e, per alcuni versi, determinante per offrire un valido sostegno agli insediamenti produttivi del Basso Salento in particolare, cercando di colmare un deficit strutturale e sviluppando la logistica integrata e il trasporto intermodale.
Quale amministratore pubblico non potevo restare inerte di fronte a ‘disattenzioni’, ‘amnesie’ e ‘sottovalutazioni’ da parte di chi aveva intrapreso una valida iniziativa indispensabile per un vasto territorio a supporto delle imprese locali del manifatturiero, dell’industria e dell’agricoltura e dei servizi. Non tanto e non solo per sventare l’ennesima ‘cattedrale nel deserto’ o, peggio, l’ennesima ‘incompiuta’, ma soprattutto perché tale infrastruttura riveste un carattere altamente strategico, forse l’unico, nell’ambito di Area Vasta Sud Salento, così come riportato nello stesso Piano Strategico che prevede altri finanziamenti per il completamento della Piattaforma, tali da avere una struttura adeguata e ottimale per la movimentazione delle merci prodotte.
Ero e resto profondamente convinto dell’utilità e dell’efficacia di tale investimento, finalizzato ad esaudire la domanda di trasporto dei prodotti ottenuti dalle lavorazioni locali e ad una riduzione dell’impatto ambientale , attualmente essenzialmente centrato sul trasporto su gomma, individuando nell’intermodalità la vera ‘chiave di volta’ per raggiungere i mercati, nonché ‘volano’ per lo sviluppo dell’intero apparato socio-economico-produttivo.
Diversi e tutti importanti sono gli obiettivi da conseguire quali, per esempio, l’incremento della competività del sistema produttivo locale e la creazione di nuova occupazione, anche con l’impiego di professionalità specifiche.
Lo stesso Ministero dello Sviluppo Economico, nell’ottobre 2011, ha pubblicato, tramite propri esperti ministeriali, una valutazione ex-post del PIT salentino, secondo la quale la Piattaforma logistica da realizzarsi in agro di Melissano rappresenta l’investimento materiale più ambizioso dal punto di vista della discontinuità che vorrebbe indurre nell’economia locale e, allo stesso tempo, l’infrastruttura dalla più chiara natura di bene pubblico che attraverso il PIT si vorrebbe porre in essere.
Il Comune di Melissano, sin dal 2009, ha intrapreso iniziative finalizzate ad attuare e individuare forme di governance e gestionali più appropriate, sia con l’incontro tenutosi con l’allora Sindaco del Comune di Casarano, dott. Ivan De Masi, quale Comune capofila, congiuntamente con il Dirigente regionale delle Ferrovie Sud-Est , sia successivamente, nell’ottobre 2011, reiterando la richiesta all’allora responsabile dell’Ufficio di Piano strategico , al Commissario Prefettizio del Comune di Casarano nonché all’assessore regionale dott. Guglielmo Minervini. A questi incontri sono seguite due convocazioni di Conferenze di servizi, nel dicembre 2011, presso questo Ente, alle quali hanno partecipato solo le Ferrovie Sud-est e la Provincia di Lecce, con l’assenza della Regione Puglia e dell’Area Vasta.
Anche in queste occasioni il Comune di Melissano ha ancora una volta ribadito l’interesse ad essere individuato quale soggetto attivo per promuovere l’avvio delle fasi successive del processo con iniziative utili a intercettare l’impegno e l’interesse dei privati per la gestione integrale dell’ infrastruttura.
Pertanto, ribadisco la disponibilità del Comune di Melissano, in quanto territorialmente competente, ad accettare il ruolo di Ente gestore del processo sia nella individuazione delle forme di governance più appropriate, sia nel coordinamento per la progettazione-esecuzione dei nuovi lotti riferiti al completamento della Piattaforma.
Ad ogni buon fine, vi invito a coinvolgere questo Ente in maniera completa e costante come interlocutore al tavolo del negoziato istituzionale Area Vasta – Autorità di Gestione Regionale, non ritenendo in alcun modo ammissibile ogni ritardo e non potendo correre il rischio di trovarsi un’opera infrastrutturale grande quanto incompiuta.

Roberto Falconieri Sindaco

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Hai trovato utile, completa e corretta l'informazione?
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
Torna a inizio pagina